FIGH Serie A2

Banner

Visitatori

Tot. visite contenuti : 90695
http://www.ilgiovinetto.it/web/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/904453slide_giovinetto.jpglink
http://www.ilgiovinetto.it/web/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/243689IMG_20140218_WA0017.jpglink
http://www.ilgiovinetto.it/web/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/718040IMG_20140218_WA0015.jpglink
http://www.ilgiovinetto.it/web/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/6472031957968_10202812012972128_248579974_n.jpglink
http://www.ilgiovinetto.it/web/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/210652IMG_20140218_WA0000.jpglink
http://www.ilgiovinetto.it/web/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/726679IMG_20140218_WA0018.jpglink
http://www.ilgiovinetto.it/web/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/863646IMG_20140218_WA0016.jpglink
Il Giovinetto di Mothia La società La società La società La società La società La società
Vito Marino e Leo Pantaleo in rappresentativa siciliana PDF Stampa E-mail
Lunedì 31 Dicembre 2012 08:44
immagine 096

Leo Pantaleo e Vito Marino in rappresentativa siciliana –

Ancora un’altra soddisfazione di fine anno per Il Giovinetto Marsala, Vito Marino e Leo Pantaleo, classe ’98, entrano in rappresentativa siciliana per il Trofeo delle Aree.                                                                                  Dal 4 al 6 gennaio 2013 Vito Marino e Leo Pantaleo saranno tra i 18 giocatori selezionati dal Tecnico di area Peppe Vinci per il primo stage di Siracusa in preparazione al  Trofeo delle Aree.                                                    I due giovanissimi atleti lilibetani hanno superato le selezioni regionali dei ‘96-‘97-‘98 e possono vantarsi di essere i soli atleti ’98 assieme al palermitano Alessandro Aragona a far parte della rappresentativa.    Grande entusiasmo per gli atleti di Fiorino che proprio quest’anno stanno vivendo la loro migliore stagione agonistica giocando in serie A2 nella prima squadra, con la quale hanno avuto l’opportunità di una grande crescita sia suo piano tecnico che caratteriale.                                                                                                          Tra le riserve a casa la società può annoverare anche Carlo Modello, già presente nella scorsa selezione, ed il giovanissimo portiere ’98 Giovanni Marino, considerato tra le migliori promesse siciliane; speranze quindi di rientrare entro il mese di giugno anche per gli altri due atleti marsalesi.


 
Il signor Manuele di Palermo regala la partita al Kelona e Il Giovinetto ancora KO PDF Stampa E-mail
Sabato 29 Dicembre 2012 08:08

marrone 2012

Una partita da mille riflessioni e tanta rabbia per i dirigenti de Il Giovinetto Marsala l'ultima gara prima della sosta natalizia.

- Il Marsala gioca "in casa" al PalaVerga di Alcamo data l'indisponibilita del Palasport di Mazara del Vallo (campo alternativo), l'inagibilità del Palasport di Petrosino (campo gara), chiuso da luglio, e la.... vergogna del Palasport di Marsala (campo di casa), chiuso per lavori  da sette anni e da tre amministrazioni!

- Il Giovinetto si presenta in campo con l'intento di chiudere l'anno con una vittoria che possa migliorare la classifica e risollevare il morale e, dopo aver ripuntellato la squadra mette in campo una formazioni che dai "nomi" non dovrebbe lasciare scampo al Kelona.

- la partita si presenta subito molto equilibrata, con i marsalesi che con esperienza conducono la gara e i palermitani che sfruttando la loro migliore condizione atletica rimangono agganciati fino ad 1'53" dal termine della frazione quando subiscono un break  che porta la squadra lilibetana a chiudere il primo tempo sul 20/17.

Nel secondo tempo nonostante un calo fisico importante dei lilibetani, Marsala riesce a raggiungere il 23/19 ma i palermitani sfruttano ancora la loro tenuta fisica, accelerano la gara "spezzando le gambe" a Marrone e compagni e recuperano il break fino a passare in vantaggio sul 26/27 a 18' dal termine e piazzano un break ai marsalesi che li porta a condurre sul 27/31a 12' dalla fine della gara.

I lilibetani, vistosamente calati fisicamente, sembrano non riuscire a reagire, ma Lo Cicero non ci sta e prende il mano la gara riportando i marsalesi sul 33/34 a 4'25" dal termine riaprendo la partita verso la vittoria, ma ecco che arriva il signor Manuele a risolvere la gara senza dare l'opportunità alle malcapitate squadre di giocare fino alla fine la partita e vincere o perdere senza discussioni; Espulsione di Lo Cicero per un presunto fallo di reazione dopo l'ennesimo durissimo fallo subito!

Nessuno in campo, compresi gli avversari, ravvisa gli estremi minimi per l'espulsione, ma il giovane arbitro palermitano riesce a titarlo dal suo cilindro!! Il giovane atleta lilibetano, da vero giocatore,  affronta a viso aperto gli ultimi minuti di gara con la determinazione di chi crede nei suoi mezzi e vuole vincere la partita senza la paura delle "mazzate" dei difensori che arrivano puntuali ma questo,  grazie alla prodezza degli arbitri, diventa solo un motivo per non poter finire la partita.

Alla fine il signor Mauele si renderà triste protagonista di una gara che i marsalesi lasciano scorrere e i palermitani si aggiudicano, ma certo coscienti di non averla meritata fino in fondo.

- "E' deprimente dover parlare in questi termini di una partita che poteva comunque essere un a bella prova di sport, ma questi sono i fatti! - dice Fiorino - "Non parlo certo di malafede, ma può la federazione  mandare allo sbaraglio due arbitri che certo non sono ancora pronti (e forse non lo saranno mai) ad arbitrare una Vera partita?!" - dice ancora amareggiato il tecnico marsalese.

Grandissima prova per il giovanissimo Lo Cicero che con i suoi 17 goals sta dimostrando di essere cresciuto ancora anche dal punto di vista caratteriale, encomiabili i due talenti quattordicenni Leo Pantaleo e Vito Marino che con 4 e 3 goals, pochissimi errori e vere prove di maturita' sportiva, continuano a dimostrare di sapere tenere il campo e di non demeritare affatto questo campionato.

Ora sarà tempo di riflessioni per società e per il tecnico Fiorino per un girone di ritorno più agevole da calendario ma certo la società lilibetana non potrà cambiare rotta se non potrà aver l'intera squadra nelle giuste condizioni fisiche per affrontare un campionato dove non bastano i "nomi" per vincere le partite.

Marrone, Ficara, Pellegrino, Abate sono i giocatori che hanno dato lustro alla società lilibetana per tanti anni e che potranno risollevare ora le sorti della loro società ma certo dovranno poter entrare in campo con la giusta condizione fisica per poter rendere merito alle loro capacità tecniche.

Il Giovinetto Marsala chiude l'andata  con una sconfitta, zero punti e l'ultimo posto in classifica dopo il ritiro del Forte Gonzaga Messina.

Una stagione partita male dopo la rivoluzione iniziale e che, nonostante gli sforzi dei dirigenti marsalesi, non accenna ancora a cambiare rotta.

Arriva ora la lunghissima pausa natalizia che potrebbe essere l'occasione di Fiorino per risistemare la squadra e riuscire a dare la giusta sterzata per cominciare a vincere.


Ufficio stampa

A.S.D. Il Giovinetto




 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 22

Support

mega

Facebook